L’utilizzo dell’ecografo in ortopedia

/, ortopedia, Salute/L’utilizzo dell’ecografo in ortopedia

L’utilizzo dell’ecografo in ortopedia

L’ecografia è un esame completamente sicuro e pratico, in grado di dare importanti conferme cliniche, utilizzando, al giorno d’oggi, dispositivi portatili di grande accuratezza. La possibilità di avere supporto immediato ad una diagnosi o dare precisione ad una pratica ambulatoriale, mi fa oggi affermare con sicurezza di non poter più svolgere la mia attività clinica senza l’ausilio di questo dispositivo.

Sia nel campo dell’emergenza che in quello della elezione, la praticità di poter utilizzare la sonda ecografica mi rende più tranquillo.

L’aspirazione di un ematoma, l’asportazione di un corpo estraneo o la individuazione di una frattura a legno verde di un bambino, così come l’aspirazione di un’articolazione o l’anestesia focale per ridurre una frattura di polso, sono procedure che risultano estremamente più precise per me e meno dolorose per il paziente, se condotte sotto la visione ecografica.

In ambito di clinica ambulatoriale, l’esecuzione di infiltrazioni ecoguidate alla spalla, alla mano, all’anca, al ginocchio o in qualsiasi altro distretto, oltre ad avere una accuratezza molto elevata, con l’intero farmaco iniettato nel target corretto, risultano meno invasive, con un rischio ridotto di provocare danni iatrogeni alle strutture contigue.

Se parliamo di procedure chirurgiche ecoguidate, la rimozione percutanea delle calcificazioni della spalla in anestesia locale senza dover ricorrere ad incisioni, risulta l’ambito in cui riscontro i maggiori successi clinici.

PER SAPERNE DI PIU’  clicca qui.

2019-07-22T16:04:24+02:00

About the Author:

"Sono un medico chirurgo ortopedico, ma soprattutto un uomo di famiglia e uno sportivo. Offro la mia professionalità a chi la richiede."